7 settembre 2011


Tecnica: come evitare infortuni e avere una marcia in più

Posizione del busto e appoggio del piede contano più di mille ore di allenamento

“La giusta impostazione del baricentro, con il busto leggermente in avanti e il piede che appoggia di pianta piena, e non di punta o peggio di tallone”, questo lo schema motorio suggerito dal Professor Massini per una corsa non solo stilisticamente e fisiologicamente corretta, ma anche più efficace sul piano della velocità e del risparmio delle energie. Si tratta naturalmente di un’impostazione di base, che va leggermente modificata a seconda della velocità e della pendenza del terreno: “Più  veloce si corre – o più aumenta la salita – più in avanti si dovrà spostare il baricentro, in questo modo il bacino, fulcro del nostro corpo, resterà sempre sull’asse delle gambe, anche all’aumentare della frequenza e dell’ampiezza della falcata”.

Fulvio Massini, training consultant e consulente dell’Istituto di Medicina dello Sport di Firenze

« Torna indietro