8 settembre 2011

Dieci pratici suggerimenti per rendere più scorrevoli, facili e veloci gli allenamenti e le gare sulla distanza dei 10 km

  L’alimentazione, le tecniche di riscaldamento, i metodi di allenamento, la gestione della fatica e lo studio del percorso sono solo alcuni dei 10 consigli che ti aiuteranno a migliorare l’allenamento e trasformare il lavoro svolto in una grande prestazione durante la gara. Segui i consigli e vedrai da subito i tuoi miglioramenti nei 10 [...]

8 settembre 2011

Il Ritmo ideale: il proprio organismo resta l’orologio migliore

Seguire le proprie sensazioni, come un metronomo “Correre sempre al proprio ritmo” è la regola aurea per portare a termine con soddisfazione ogni gara podistica, lo conferma senza dubbio anche il Professor Massini, che aggiunge “andare semmai un po’ più lenti nei primi chilometri, ma mai esagerare con il ritmo in partenza, magari presi dall’euforia [...]

8 settembre 2011

Correre in gruppo? Meglio soli che male accompagnati

Il podismo resta uno sport individuale, affidarsi semmai a corridori esperti “C’è chi ama correre da solo, qualcun altro non si allena se non può unirsi alla consueta compagnia, ma la regola generale vorrebbe che si corresse in solitudine: per ragioni mentali, ma anche per una più corretta gestione delle energie, che in conseguenza del [...]

8 settembre 2011

Temperature e terreno ideali: correr dietro alle mezze stagioni

Si corre al top tra gli 8 e i 12 gradi. Preferibile l’asfalto, pista e tapis roulant solo con scarpe adatte “Una temperatura compresa tra gli 8 e 12 gradi centigradi è la fascia termica ideale per la pratica del podismo: a temperature più elevate l’organismo fatica a raffreddarsi, consumando di più. Quanto alla corsa [...]

8 settembre 2011

Infortuni: ghiaccio e fisioterapista, quando è ormai troppo tardi…

Ma con stretching e potenziamento muscolare più efficacia alla prevenzione “Col ghiaccio non si sbaglia mai, ma poi di corsa, ed è proprio il caso di dirlo, dal fisioterapista” è questo il rimedio consigliato dal Professor Massini ai più diffusi traumi del runner: tendiniti, contratture muscolari o la temuta e diffusissima sindrome della bandelletta ileotibiale, [...]

8 settembre 2011

Podisti affetti da patologie croniche: avanti piano!

Il running è uno sport per tutti, ma occorre moderazione nei carichi di lavoro e nell’intensità dell’allenamento “Obesità, colesterolo e ipertensione sono le più diffuse patologie che potrebbero mal conciliarsi con una pratica podistica troppo intensa e logorante”, questo l’avvertimento del Professor Massini, cui però segue immediatamente una doverosa precisazione: “Mi sto riferendo naturalmente ad [...]

8 settembre 2011

Corsa a piedi nudi: lusso per pochi, non siamo tutti gazzelle

Importante piuttosto scegliere calzature progettate per correggere il proprio vizio posturale La corsa a piedi nudi – ultimamente molto in voga in virtù dei successi di numerosi atleti africani, abituati a correre scalzi anche su terreno accidentato – è un privilegio riservato a pochi eletti, che si può rivelare invece dannoso se praticato dalla maggior [...]

8 settembre 2011

Abbigliamento: San Martino insegna, meglio patire un po’ di freddo, tanto poi la temperatura sale

Vestirsi a strati e prediligere i tessuti leggeri. Mai bardati come palombari Le vecchie regole della nonna sbagliano di rado, si sa. L’intramontabile consiglio di vestirsi “a cipolla”, quando si tratta di affrontare un allenamento o una gara, nelle mezze stagioni o in inverno, è confermato anche dal Professor Massini: “Meglio partire un po’ coperti [...]

8 settembre 2011

Alimentazione: come il carburante in Formula 1, nessun record se abbiamo fatto “il pieno”

Cibo e liquidi in eccesso rischiano solo di “ingolfare” l’organismo La parola chiave per l’alimentazione di un atleta, sia prima che durante la gara, è senz’altro “equilibrio”: no agli eccessi. Ed è un motto che vale anche per l’assunzione di liquidi: “Durante la gara bene, ma non troppo. E’ consigliabile, anzi, bere frequentemente ma in [...]

7 settembre 2011

“Primum philosophari”: la testa è più veloce del corpo

Immaginazione e pensiero positivo, la ricetta per far correre la mente L’allenamento mentale è forse più importante di quello fisico. Ecco le tre fasi nelle quali il Professor Massini suddivide la preparazione psicologica di un podista: 1. Immaginazione (imagery): riflettere e “sognare” intorno alla gara, prefigurandosi diversi momenti e differenti situazioni d’impegno fisico e mentale. [...]

7 settembre 2011

Tecnica: come evitare infortuni e avere una marcia in più

Posizione del busto e appoggio del piede contano più di mille ore di allenamento “La giusta impostazione del baricentro, con il busto leggermente in avanti e il piede che appoggia di pianta piena, e non di punta o peggio di tallone”, questo lo schema motorio suggerito dal Professor Massini per una corsa non solo stilisticamente [...]

7 settembre 2011

Allenamento sì, ma con misura

Un’ora a seduta, un giorno sì e uno no. Mai corse senza fine, in stile Forrest Gump Per correre dignitosamente e senza spiacevoli postumi una campestre, ma anche per competere con soddisfazione in una dieci chilometri amatoriale, “un’ora di corsa, a giorni alterni, è più che sufficiente”.. L’allenamento deve però essere prolungato nel tempo: tre [...]