8 settembre 2011


Il latte alleato dopo l’attivita’ fisica

(Adnkronos Salute) – Un bicchiere di latte dopo la  corsa o l’allenamento in palestra, per recuperare al meglio. Il latte,  assunto dopo l’esercizio, “sembra infatti essere particolarmente utile  nel favorire l’aumento della massa magra, la riduzione della massa grassa e un rapido recupero”. E, come emerge da recenti ricerche, la  bianca bevanda rappresenta una soluzione efficace per favorire il recupero dopo esercizi di forza e di resistenza. A fare il punto sugli studi in materia – in occasione della Giornata mondiale del latte, che si celebra oggi – è il nuovo numero de ‘L’Attendibile.it’ – rivista di  ‘Assolatte’.

Ma come scegliere il latte giusto? “Quello magro può essere  utilmente consigliato prima della seduta di allenamento, mentre il latte intero, per la sua complessa ricchezza di nutrienti, si presenta come bevanda ideale durante il recupero”, spiega Giampiero Merati, medico sportivo e docente di Fisiologia dell’esercizio all’Università degli studi di Milano, fornendo un utile approfondimento sull’utilizzo del latte nell’attività sportiva unitamente ad alcuni consigli pratici.

“Possiamo dire che anche in questo il latte, soprattutto magro, può rappresentare una bevanda ideale per il mantenimento dell’equilibrio di molti costituenti corporei, poiché è in grado di apportare acqua, carboidrati, elettroliti e altre importanti sostanze nutritive che possono venire perse in qualsiasi tipo di esercizio”. Insomma, questa bevanda, ricorda Assolatte, “fornisce naturalmente un mix di sostanze che, tutte insieme, potrebbero rivelarsi più utili  rispetto a quando vengono assunte singolarmente. Si può quindi ipotizzare che anche per il latte avvenga qualcosa di simile a quanto  succede per la frutta e la verdura che, secondo quanto suggeriscono gli studi, sembrano avere una “forza” diversa e maggiore rispetto ai loro singoli costituenti”.

« Torna indietro